Usa il tuo vocabolario

Vi mostrerò oggi un modo molto utile per fare un uso migliore del vocabolario inglese che state apprendendo.

Nell’articolo “Come acquisire un robusto vocabolario di Inglese” vi ho spiegato come bisogna comportarsi e da dove si deve partire per incrementare esponenzialmente i termini del proprio dizionario.

Oggi vorrei farvi vedere praticamente come agire per rendere questo vocabolario “attivo“.

Si perchè non basta imparare le parole ma bisogna innanzitutto saperle utilizzare nei propri discorsi.

Quello che seguirà è anche un ottimo modo per apprendere la grammatica senza fare l’uso di libri di testo.

Le varie fasi del metodo che userò come esempio  non necessariamente devono essere eseguite  alla lettera; prendetele come spunto e poi, se volete, personalizzatele a seconda del vostro modo di studiare e del tempo a vostra disposizione. Quello che conta, in questa fase, come del resto in ogni fase dell’apprendimento di una lingua straniera, è mettere in pratica quello che si sta imparando.

Passiamo quindi all’azione

Di ogni parola:

    • impareremo il significato;
    • scopriremo la sua pronuncia;
    • useremo una tecnica per memorizzarla.
  • Naturalmente non ci soffermeremo a questa prima fase ma, facendo uso di un dizionario (possibilmente monolingua) ne leggeremo la definizione e delle frasi di esempio.

    Posso suggerire alcune ottime risorse online che uso io abitualmente (ma ne potete trovare tantissime altre):

  • Abbiamo parlato di parole frequenti e dell’utilità di partire da queste, tralasciando per il momento termini meno usati. Muovendoci nella stessa direzione e con altrettanta utilità cercheremo i “collocates“, cioè le parole che si utilizzano solitamente con la parola che stiamo esaminando.

    Le “collocations” letteralmente sono parole che vanno bene assieme”. Per intenderci, ad esempio non diremmo “make a shower” ma “take a shower” oppure “have a shower”. In italiano diciamo che: “il cane abbaia” e non che il “cane parla” o “urla“.

Agendo in questo modo potremmo per esempio imparare gruppi di parole invece che singole parole.

Guardate questi esempi:

  1. Get a job;
  2. Waste of time;
  3. American people;
  4. Find the way;
  5. An old man;

Un’ottima risorsa online per cercare i collocates delle parole che stiamo imparando è Coca (Corpus of Contemporary American english)

Possiamo inserire la parola (nell’esempio: Job) nel motore di ricerca interno ed ottenere come risultato una lista di collocates ordinata a seconda della loro frequenza.
cocaCliccando su ognuno di questi collocates potremo vedere nel contesto delle frasi come essi vengono usati.

Vediamo, per esempio, il risultato per la parola Job.

Utile no?

Questo è un modo senz’altro intelligente di apprendere un vocabolario e cominciare ad usarlo attivamente.

4)Un altra cosa molto utile che possiamo fare, è cercare, per ogni parola che impariamo, i sinonimi ed i contrari.

Anche qui ci possono venire in aiuto i tanti dizionari online ed i cosiddetti “thesaurus” (cioè appunto dizionari dei sinonimi e dei contrari).

Usate quanto più potete di queste risorse gratuite!

Per oggi credo possa bastare ma tornate a visitarmi perché ci sono ancora tantissime altre cose  da apprendere per far sì che diventiate esperti conoscitori della lingua inglese e soprattutto del suo vocabolario.

Alla prossima.

Paolo.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome