Cosa è il keyword method.

Quella che sto per spiegarvi è una tecnica per memorizzare le parole di un vocabolario
straniero la cui efficacia è stata dimostrata anche da diversi studi universitari condotti
su diversi gruppi di studenti scelti omogeneamente tra di loro.

I risultati sugli studenti sottoposti ai test hanno dimostrato la bontà di questo metodo rispetto ai sistemi tradizionali di memorizzazione.

Passiamo subito al dunque

Come funziona il “keyword method”?

Il sistema si articola in alcune semplici fasi:

1) Prendiamo la parola che vogliamo memorizzare e ne ascoltiamo la pronuncia.

Come ho già accennato nell’articolo “Come acquisire un robusto vocabolario di inglese” possiamo usare l’ottimo forvo, ma può andare bene anche un traduttore online come google translate.

2) Proviamo a “vedere”, tra i nostri ricordi qualche cosa che ci fa pensare alla pronuncia della parola. Quello che in pratica facciamo consiste nell’agganciare la pronuncia della parola che stiamo imparando con quella di un’altra che conosciamo bene.

Diamo spazio alla nostra fantasia, e rivanghiamo tra le cose che ci sono familiari, e che sono impresse nella nostra mente (questa è una fase molto importante).

Non ha importanza che la pronuncia corrisponde esattamente a quella della parola che intendiamo memorizzare (anche perché è molto difficile, se non impossibile, trovare l’esatta corrispondenza).

3) Una volta che abbiamo trovato la parola che somiglia come pronuncia a quella che stiamo imparando non dobbiamo fare altro che creare un associazione tra le due parole.

Più l’associazione risulterà bizzarra e assurda maggiore sarà la sua efficacia quindi potete sbizzarrirvi e dare spazio alla vostra fantasia.

Tutto qui. E l’applicazione pratica del metodo è ancora più semplice. Occorre solo applicarcisi un po’ e col tempo diventerà sempre più spontaneo ed immediato associare le parole.

Per esempio, alla parola inglese “car” associamo un auto che cade -nel mio dialetto la macchina… car- in un burrone.

car keyword methodRimanendo a questo esempio quando dovrò ricordare la parola “car” immaginerò la macchina che cade giù dal cavalcavia in un incidente stradale di cui si è molto parlato nella cronaca locale: l’auto car, car=auto.

Scusatemi per l’esempio di un’episodio tragico (ma è proprio su immagini violente o cruente che la nostra memoria è infallibile).

Forse la parola “car” già è nota a tutti, ma sperimentate da soli il metodo con altre parole che non conoscete, magari ricavate dall’elenco delle parole frequenti e apprezzerete sicuramente i risultati che otterrete, ve lo assicuro.

A presto

Paolo

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome